SAKURA è una Associazione senza scopo di lucro nata dal desiderio condiviso da quattro donne, due giapponesi e due italiane, di aprire a un dialogo proficuo la cultura giapponese e la cultura italiana nei loro molteplici aspetti. Fin dalla fondazione (2004), la nostra mission associativa  è stata quella di diffondere la conoscenza della cultura giapponese all'interno della realtà locale italiana (e torinese-piemontese, in particolare) offrendo al contempo un valido sostegno pratico-informativo alla comunità giapponese residente a Torino.

L’Associazione Interculturale Italia-Giappone SAKURA si è avvalsa negli anni del supporto e della collaborazione di professionisti, docenti, studiosi e specialisti dei diversi ambiti della cultura giapponese. Abbiamo così proposto un approccio semplice e diretto tanto allo studio della lingua giapponese quanto alle diverse arti tradizionali del Paese del Sol Levante (dallo shodo o calligrafia all’ikebana o arte floreale, al chanoyu o cerimonia del tè), offrendo una panoramica delle molte realtà che ne compongono l’armonia unica (dalla letteratura al teatro, alla cucina, all’universo dei manga e degli anime, alle religioni). La volontà alla base delle nostre scelte è sempre stata quella di presentare agli Italiani la cultura giapponese nel rispetto della sua ricchezza e profondità, evitando troppo corrive generalizzazioni allo scopo di favorire piuttosto una scoperta graduale e personalizzata degli aspetti meno noti di un mondo certamente remoto, ma non così inavvicinabile. SAKURA è diventata così non soltanto un punto di riferimento per i Giapponesi ospiti temporanei o permanenti a Torino e in Piemonte, ma anche per gli Italiani interessati a compiere un viaggio alla scoperta di una civiltà millenaria e al tempo stesso modernissima.

La nostra Associazione è stata ‘in prima linea’ sia nell’ambito del volontariato, sia nel contesto delle attività umanitarie (quali la raccolta di fondi bandita in occasione delle emergenze seguite agli ultimi disastrosi eventi naturali che hanno colpito il Giappone determinando la catastrofe termonucleare di Fukushima) cercando sempre di agevolare il contatto diretto tra Italia e Giappone. Non solo un punto di riferimento.

Fanno parte di SAKURA membri italiani e giapponesi. Per chi fosse interessato ad approfondire le finalità dell’Associazione, ne riportiamo qui l’atto costituivo.

Vi invitiamo inoltre a sfogliare il nostro album di ricordi (gallery), in cui abbiamo raccolto le testimonianze fotografiche di un percorso di crescita e arricchimento che continua ancora oggi, a più di dieci anni dall’inizio della nostra storia.